DOCENTI

Nato a Roma il 12 Ottobre del 1986.
Dopo essere uscito dal Liceo Classico, si è diplomato in Arti Visive all’Istituto Europeo di Design, per poi conseguire il Master in Copywriting. Ha lavorato per agenzie di comunicazione e aziende private nell’ambito pubblicitario, spaziando dalla grafica alla scrittura creativa, dalla creazione di siti internet alla stesura di testi teatrali, fino al montaggio di video promozionali. Ha lavorato alla campagna elettorale di Virginia Raggi nel 2016 e alla comunicazione del M5S alla Camera per due anni. Oggi è un blogger e youtuber indipendente molto attivo sui Social, dove segue e commenta le vicessitudini politiche.

Romano, classe 1965, giornalista professionista dal 1986

  • 1985-1986: La Notte (Milano) Cronaca di Milano
  • 1986-2000: Il Messaggero Roma. 7 anni alle redazioni regionali, vicecaposervizio a Latina. Responsabile cronaca Regione Lazio, Cronaca di Roma.
  • 1997-1997: Luiss Roma, docente al Master in Giornalismo e Comunicazione d’impresa. Responsabile progetto Luiss-Telecomitalia per la costruzione di un quotidiano on line.
  • 2000-2004 Direttore vicario RomaUno Tv, responsabile TG
  • 2004-2005: Ferrovie dello Stato Spa: responsabile progetto infomobilità ferroviaria
  • 2005-2007: Atm Spa, (Trasporti Milano) Capo della comunicazione con i media e ideatore Tg Metropolitane.
  • 2008 ad oggi: Affaritaliani.it, responsabile Cronaca di Roma.
 
Il suo claim: “Se i politici decidono di fare comunicazione è la fine della comunicazione. Se i giornalisti decidono di fare i macellai, idem. A ciascuno il suo”.

Laureato in Storia e politica, e ha conseguito un master in Management della PA e un altro in Cyberintelligence e Protezione strategica del sistema paese, ma si occupo prevalentemente di comunicazione politica. E’ il Social media manager del Partito Democratico e suo Vice responsabile comunicazione nazionale. 

Collabora esternamente con: l’Espresso, Domani e l’HuffPost. 
E’ un influencer, social media strategist e digital storyteller. 
Nato a Palermo, laureato a Bologna, ha lavorato per diversi anni sia in ambito cinematografico che televisivo, come copywriter e creative producer per le principali emittenti nazionali. Appassionato di politica, segue da subito le dinamiche dei social network diventando consulente per la comunicazione digitale di politici, istituzioni e aziende. Attualmente è Responsabile Comunicazione Digitale del Ministero dell’Economia e delle Finanze.
Classe 1988, esperto di social comunicazione, social media e campagne elettorali.
Giornalista, nei primi anni di attività ha collaborato con diversi quotidiani e riviste, occupandosi di immigrazione e compiendo viaggi nei centri di accoglienza di tutta Europa. Si occupa anche di report e analisi per grandi aziende. Appassionato di est Europa, ha dedicato diversi anni allo studio della storia russa. Ha seguito la guerra in est Ucraina. Ha scritto due libri. 

Giornalista, Laureato in Scienze della Comunicazione Pubblica e Istituzionale con un master in comunicazione multimediale è Consulente di Fratelli d’Italia per la comunicazione del gruppo al Senato della Repubblica. Ha curato le campagne elettorali di parlamentari europei e nazionali, nonchè la presenza sul web di diversi think tank e fondazioni dell’area di centrodestra. Ha scritto di cyberguerrilla e geopolitica su Katehon e Geopolitica.ru e trattato altri temi su QELSI e CulturaIdentità allegato de “Il Giornale”.

Ha fondato e dirige La Voce del Patriota e scrive per The Conservative Online, organo di informazione dell’ECR Party in Europa.
Giornalista professionista, scrive per il Tempo, Libero e il Corriere dell’Umbria dove si occupa di politica, attualità, cultura. Di frequente è ospite di talk show televisivi (Rai, Mediaset, Skytg24, La7) e radiofonici. Nel suo curriculum un’esperienza in uffici stampa istituzionali, presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri (governo Berlusconi IV) e Consiglio Regionale del Lazio. Ha svolto anche attività politica con ruoli dirigenziali a livello nazionale in un momento giovanile del centrodestra ed è stato consigliere cinque anni in un piccolo comune. E’ laureato in giurisprudenza alla Lumsa di Roma.

Giornalista e scrittore. 
Laurea in Scienze Politiche, 
ha curato per molti anni la strategia e i contenuti social per i progetti-running della Federazione Italiana di Atletica Leggera. 
Conduttore radiofonico e televisivo, si è sempre occupato di politica e sport, sia in prima persona che “dietro le quinte”, curando i contenuti digital di numerose campagne elettorali a livello locale e nazionale. Ghostwriter. 
Autore, insieme a Fabio Pagliara, del saggio: “SportCity. Viaggio nello sport che cambia le Città”. 
É stato Assessore allo Sport del Comune di Catania e Direttore Generale dell’Agenzia Nazionale per i Giovani. 
Oggi ricopre il ruolo di Direttore della Direzione Cultura e rete museale del Comune di Catania. 
Esperto di vini e docente nei Corsi per Sommelier.

Editore di Historica edizioni e Giubilei Regnani editore, è professore all’Università Giustino Fortunato di Benevento e Presidente della Fondazione Tatarella. Collabora con “Il Giornale”, “The American Conservative” e “The European Conservative”. Ha pubblicato otto libri (tradotti negli Stati Uniti, in Serbia e in Ungheria), l’ultimo Conservare la natura. Perché l’ambiente è un tema caro alla destra e ai conservatori. Nel 2017 ha fondato l’associazione Nazione Futura, è membro del comitato scientifico di alcune fondazioni e fa parte degli Aspen Junior Fellows. È stato inserito da “Forbes” tra i cento giovani under 30 più influenti d’Italia.
Nato a Roma nel 1991, laurea in scienze e tecniche psicologiche e appassionato di psicologia dei fenomeni sociali legati al mondo online. Dal 2014 si occupa di comunicazione politica digitale dopo aver collaborato con diverse aziende legate al mondo digital come la Casaleggio Associati e Socialcom. Dal 2018 è il responsabile della comunicazione social di Giorgia Meloni, portando nella struttura del partito Fratelli d’Italia un settore social che si occupa della strategia online del partito e della figura del leader.

Capo redattore e editorialista del Giornale. Ha fondato la rivista ‘O Magazine. È l’ideatore e direttore artistico del Festival delle Storie. È in uscita per Salani il suo primo romanzo.

Professore aggregato di sociologia dei processi culturali e comunicativi, insegna Pubblicità e comunicazione d’impresa presso l’Università della Tuscia di Viterbo. I suoi interessi di studio sono incentrati sulla comunicazione politica e istituzionale, linguaggi, immagini e narrazioni, con una attenzione specifica ai media digitali.

Le sua ultime due monografie sono Le storie della politica. Perché lo Storytelling politico può funzionare uscita per Franco Angeli nel 2017 e La comunicazione politica nella società emotiva edita da SetteCittà nel 2020.

Nato a Roma il 23 aprile 1987. Assistente per la comunicazione di Vittorio Sgarbi e collaboratore per la comunicazione del Gruppo Misto Camera dei deputati (NI-U-C!-AC). Conferenziere, scrive di cultura per Libero Quotidiano, per Il Giornale e per il mensile CulturaIdentità. Ha scritto, tra gli altri, per Il Tempo, Qelsi e Candido, mensile di satira fondato nel 1945 da Giovannino Guareschi. È autore di satira ed è stato caporedattore de “Il Giornale OFF”, approfondimento culturale del sabato de “Il Giornale”, e nello staff dei collaboratori “tecnici” di Marcello Veneziani. Ha studiato Scienze Politiche e scritto sei libri, di cui tre pubblicati da Il Giornale, ultimo dei quali “Contro la folla. Il tempo degli uomini sovrani” (con critica di Vittorio Sgarbi). Dal 2015 scrive anche sul suo blog Contraerea su ilgiornale.it

Ha insegnato Storia medioevale presso l’Università Federico II di Napoli. Giornalista, è consigliere nazionale dell’Ordine dei giornalisti e vicepresidente nazionale dell’ong Modavi onlus.

Laureato in Scienze politiche (vecchio ordinamento) presso la Luiss-Guido Carli con una tesi in Politica Economica internazionale (voto 110/110 con lode) dal titolo “Dinamiche globali: istituzioni, movimenti e influenze” ed è dottore di ricerca in Storia dell’Europa (titolo conseguito con lode presso la facoltà di Scienze Politiche della Sapienza-Università di Roma – XXVIII ciclo, con una tesi dal titolo “GeRussia: l’orizzonte infranto della geopolitica europea”); è cultore della materia di “Geografia politica” presso la cattedra del prof. Franco Salvatori e – sempre presso il Dipartimento di Lettere di Tor Vergata – è docente a contratto di “Geografia delle Lingue”.

Ha conseguito anche una laurea magistrale in Finanza delle Aziende e dei Mercati presso l’Università degli studi di Teramo con una tesi in Project management dal titolo “L’importanza strategica delle start-up: modelli aziendali, contesti territoriali e politiche di sviluppo” (voto 110/110 con lode).

È attualmente presidente di ‘Roma Creative Hub’: incubatore/coworking e della ‘Roma Film Accademy’ ente di formazione accreditato e convenzionato con il sistema universitario.

Dall’aprile 2004 è giornalista professionista (tessera d’iscrizione n° 061405).

Dal 2009 al 2013 è stato direttore del Centro studi della Fondazione Nuova Italia.

È stato direttore responsabile di Theorema (trimestrale di sicurezza e intelligence); dalla sua fondazione fino al dicembre 2011 è stato il coordinatore redazionale del quadrimestrale Silvae (quaderno tecnico scientifico del Corpo forestale dello Stato).

È stato direttore responsabile de L’Italiano (quotidiano on-line dedicato alle comunità italiane nel mondo) e membro del Comitato di redazione del quadrimestrale di geopolitica e globalizzazione Imperi.

Scrive, o ha scritto, per Area, Charta minuta, Dossier Intelligence, il Foglio, il Forestale, Freccia Rossa, il Giornale, il Giornale d’Italia, il Tempo, La Protezione civile italiana, Limes, Officina, Palomar, Percorsi, Qualigeo, Storia in Rete, Tempi, Welfare dell’Italia e #Natura.

Dal 2003 al 2007 è stato – per il Secolo d’Italia – tra i curatori della pagina settimanale di cultura e storia militare Strategika e della rubrica Osservatorio geopolitico.
Tra gli animatori del sito www.geopolitica.info, in cui cura una rubrica dal titolo Teatri d’operazione su guerra e immaginario, e un blog su www.huffingtonpost.it; è tra i fondatori del Festival della formazione, giunto alla seconda edizione, per il quale cura i rapporti istituzionali e la strategia sui social media.

Ha pubblicato un saggio sulla globalizzazione, Frammenti di un mondo globale (Pagine – Nuove idee, Roma, 2005), uno sui conflitti, Le lance spezzate (Pagine – Nuove idee, Roma, 2007), uno sui rapporti tra Germania e Russia, Gerussia (Castelvecchi, Roma, 2016), Babel (Castelvecchi, Roma, 2018) sulle attuali crisi geopolitiche e Geopandemia (Castelvecchi, Roma, 2020).

Ha partecipato a diversi volumi collettivi, tra i quali Dizionario del mondo fantastico (Rusconi, Milano, 1999), Il dizionario del mondo di Tolkien (Bompiani, Milano, 2003), Teocrazia tra modernità e tradizione (Settimo Sigillo, Roma, 2003), Imperi delle Steppe (Vxp, Trento, 2008), Porte d’Eurasia (Vxp, Trento, 2009), Centralità marginali (Controcorrente, Napoli, 2010), 11 settembre 2021 (FrancoAngeli, Milano, 2012) e Manager/Politici – Politici/Manager (FrancoAngeli, Milano, 2012), Italia, potenza globale? (Fuoco Edizioni, Roma, 2013) e Libia 1911 – 2015: dalla quarta sponda alla minaccia del Califfato (Miraggi, Torino, 2015).

È stato chiamato – in qualità di esperto – a svolgere attività di docenza presso il Corso in Geopolitica e Relazioni Internazionali, organizzato dal Centro studi Geopolitica.info (2011-2018), nel master di II livello “Analisi previsionale delle realtà sociali e scienze strategiche del mutamento globale e della mediazione” (attivato dall’Università degli studi “Niccolò Cusano”) e nei master “Export manager” e “Management cinematografico e audiovisivo” della Business school del Sole24ore

Dal 2014 al 2017 ha svolto attività didattica presso la cattedra di “Diritto e nuovi media” della facoltà di Scienze della Comunicazione dell’Università degli studi “Uninettuno”.

Ha firmato reportage dai Balcani (1999), dall’Ulster (2000 e 2002), dalla Libia (2012) e dalla Siria (2017).

Ha partecipato come relatore in numerosi convegni a livello nazionale e internazionale sui temi della politica estera, delle relazioni internazionali, della sicurezza e della crisi ambientale.

È stato consigliere per la comunicazione e ghost writer per alcuni importanti esponenti politici nazionali e amministratori di enti o aziende pubbliche.

Oltre a quella giornalistica e di analisi, svolge un’intensa attività di consulenza nei settori del marketing, della comunicazione e dell’organizzazione di eventi per alcune importanti imprese nazionali.

È stato per dodici anni (1994-2006) amministratore comunale della città dell’Aquila (presidente di circoscrizione e consigliere comunale); dal 2007 al 2013 è stato vicepresidente e dal maggio 2015 al luglio 2017 membro del Cda della Gsa Spa (società che gestisce il ciclo idrico integrato dell’Ente d’Ambito – Abruzzo 1); dal 2007 al 2013, è stato anche consigliere di amministrazione della Confservizi Abruzzo.

Giornalista parlamentare. Per quasi quarant’anni ha vissuto tra Milano, Napoli e Roma mai sentendosi in patria e perdendo, alla fin fine, la strada di casa. Ha imparato il mestiere alla redazione milanese dell’Unità a metà degli Ottanta, poi nei periodici dell’Editoriale Corriere della Sera-Rizzoli e Mondadori. Quindi al Giornale di Montanelli, dove ha ricoperto pressoché ogni ruolo e funzione, tranne quelle di portinaio e direttore. Trasferito a Roma come cronista parlamentare, a metà dei Novanta, presto si è inabissato in risorgenti passioni politiche proprio mentre passavano di moda. E’ andato quindi a ficcare il naso dietro le quinte delle Istituzioni, approfittando di un concorso vinto al Senato. Scoperto e ricacciato nell’analisi politica quotidiana, vi ha resistito per altri vent’anni, con svaghi da docenza (Università di Firenze, Messina, Ordine dei Giornalisti). Autore del saggio Pax Americana (Nutrimenti, 2003), di qualche soggetto, di un romanzo impubblicabile e di favole riservate ai (propri) bambini, dopo tanto girovagare è approdato nel felice mondo dei cosiddetti “spin doctor! prima di finire nei camerini televisivi de La7, dove si può rintracciare tutt’ora, dimenticato da dio ma non dagli ospiti dei programmi. Spirito marinaro e animalista, ha fatto l’istruttore di vela e lo skipper. Ancora si diletta a portare amici (e non) sulle vie d’acqua perché costretto a scrutare orizzonti, fiutare tempeste e resistere a correnti. Sempre dalla parte del mare.

 

 

Roberto Scafuri, 59 anni, giornalista parlamentare. Ha imparato il mestiere alla redazione milanese dell’Unità, poi nei periodici Rcs e Mondadori. Quindi al Giornale di Montanelli, dov’è stato capo del settore politico prima di essere trasferito a Roma come cronista parlamentare. Per concorso è stato coordinatore capo dell’ufficio stampa del Senato. Docente in master universitari a Firenze e Messina, tutor e commissario d’esame per l’Odg, spin doctor per un europarlamentare napoletano, ora è autore de La7, all’Aria che tira.

× SCRIVICI PER INFORMAZIONI